UNI EN 16582-3 – Piscine domestiche (Capitolo 8)

Parte 3: Requisiti specifici inclusi i metodi di sicurezza e di prova per piscine fuori terra

Scopo

La norma specifica i requisiti di sicurezza e qualità delle piscine totalmente e parzialmente interrate ad esclusione di:

  • Piscine pubbliche (vedi EN 15288-1)
  • Spa private e pubbliche
  • Piscine giocattolo (EN 71-8) SI APPLICA A PISCINE CON PROFONDITA’ > 400mm

Le disposizioni qui contenute devono essere lette congiuntamente alla UNI EN 16582-1

  • Tipo 1 Piscine con pareti supportate da telaio
  • Tipo 2 Piscine con pareti auto stabilizzanti (pareti generalmente flessibili la cui stabilità è assicurata dall’acqua)
Tipo 1
Tipo 2

Requisiti e metodi di prova specifici

Per i nuovi bacini e per quelli che vengono modificati strutturalmente è necessario effettuare questi test con almeno un campione

Resistenza alle deformazioni orizzontali

Come completamento a quanto previsto nel punto successivo, la piscina non deve collassare e deve rispettare quanto previsto nella prima parte della norma al punto 4.5 (rischi di intrappolamento – prescrizioni su angoli, forme e parti asportabili)

Resistenza alle deformazioni orizzontali

Per effettuare il test:

  • installare la piscina
  • riempirla di acqua
  • applicare una forza laterale di 400 N su un supporto angolare come in figura.

La piscina non deve collassare o rompersi

Resistenza alle deformazioni orizzontali

Resistenza alle deformazioni verticali

  • Per larghezza delle pareti > 50mm 1500N per 5 min
  • Per larghezza delle pareti <= 50 mm 500 N per 5 min

Nessuna deformazione permanente che influenzi la integrità strutturale

Resistenza alle deformazioni verticali

Lascia un commento